IusSeek
Dal 1999 la ricerca web 1.0 style

privacy

Home · Store · Video · Podcast · Newsletter ·

Telegram

  

Fonte: Avvenire.it - Segnalato da: Spataro - 2019-07-09 - Post successivo - Stampa - pag. 94621

Violenze e stupri sistematici in Libia. Nazioni unite e Corte dell'Aja al lavoro.

La nostra Guantanamo si chiama Libia. Ma siamo responsabili anche noi. - Avvenire.it


F

Facile prendersela con chi non ha nome, non e' un numero tracciabile.

Prendersla con chi muore nel deserto o nel mare solo con una medaglia di Cristo o Maria in bocca per presentarsi al cospetto di Dio come uno che ha avuto fede in Lui fino al momento della morte.

Cosi' capita.

Invece:

  • L'Italia annuncia altre motovedette alla Libia, in regalo per pattugliare e impedire il salvataggio in porti sicuri.
  • L'Italia esclude il reddito di cittadinanza a italiani senza dimora e rifugiati ufficiali abbandonati.
  • L'Italia revoca le scorte ha chi ha combattuto a proprio rischio e crede in una Italia migliore, ed e' di esempio per migliorare tutti.

Tutto nel silenzio di chi, formalmente, ha il potere istituzionamente e costituzionalmente garantito di governare senza abdicare a terzi o lasciare il lavoro ad altri il cui compito non e' quello di rispettare la Costituzione.

Abbiamo leggi razziali. Abbiamo Guantanamo. Abbiamo vergogna di applicare leggi che violano i trattati internazionali e di non applicare le leeggi che aiutano gli italiani poveri, i minori italiani poveri e migranti mionrenni che scompaiono.

Ma non basta la voglia di aiutare. Ci vuole anche credere in uno Stato che non lascia dietro nessuno.

AGGIORNAMENTO

Lettera di Conte ai ministri:

"Da alcune settimane stiamo assistendo a un progressivo incremento del numero di imbarcazioni che trasportano migranti, che si approssimano alle nostre coste e sollecitano un attracco ai nostri porti. Diventa pertanto urgente coordinare le iniziative dei ministri competenti anche al fine di evitare che possano ingenerarsi sovrapposizioni o malintesi"

Ah.

Ricevi gli aggiornamenti su 'Violenze e stupri sistematici in Libia. Nazioni unite e Corte dell'Aja al lavoro.', Migranti e gli altri post del sito:

Email: (gratis Info privacy)


Link a Avvenire.it : https://www.avvenire.it/attualita/pagine/stragi-oc

Altro su Migranti:

545 bambini migranti separati da Trump scomparsi. Cancellandoli da un database

Diritti anche ai senza asilo: il nuovo decreto sicurezza e la residenza anagrafica.

La Giustizia secondo Nicolò Govoni

Memorandum Libia: rinnovato

Le istituzioni italiane e il coinvolgimento con i trafficanti libici, parola di Papa

La Camera Penale di Milano si appella a Mattarella

CEDU: non ci sono motivi d'urgenza per decidere sul blocco della Sea Watch 3

Residenza anagrafica e richiedenti asilo - Avvocato di Strada

Armando Spataro con i magistrati di Agrigento

ONU: non approvare il nuovo e ritirare il vecchio decreto sicurezza







  






v. anche: - Civile.it - Codici - Ebook - G.U. - Sentenze - IusOnDemand srl   

On line dal 1999. Tutti i diritti riservati - Toolbar - Privacy - Cookie - @IusOnDemand - Contatti - P.IVA: 04446030969 -